lunedì 13 settembre 2010

Scott Herman alla VFNO di New York

Se qui alla VFNO di Milano uno gnocco sconosciuto si è messo in mutande per La Perla, all'evento newyorkese medesima sorte è toccata a Scott Herman per Diesel.


Anche lui lo porta verso il basso.

Vorrei giusto esprimere un parere in merito: portare il birillo verso il basso può essere efficace nel caso di costumi (o underwear) poco alti, in modo da riempire completamente l'esiguo spazio a disposizione. Nel caso invece di costumi (o underwear) di dimensioni normali/a vita alta, portare il birillo in basso può provocare un triste effetti di vuoto (altresì detto "fagiolino"). Basta guardare la foto qui sopra per comprendere il concetto: si vede qualcosa, ma come un arbusto solitario in mezzo a una valle.

Nonostante questo, guardate come se lo spupazza la stronzetta qui sotto.


Beh, ammetto che mi ci sarei avvinghiato pure io.
Per inciso, questo scatto non è ritoccato e quegli addominali sono di vero marmo (nella prima foto, invece, Scott ha aggiunto il suo terribile marchio sul petto - non la smette mai di autopromuoversi, ammiro la tenacia).


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...