giovedì 30 settembre 2010

Maiali a caso | Peter Le frontale



Qualcuno mi spiega perché la palla sinistra è così rialzata? È una torsione ai limiti dell'innaturale.

Maiali a caso | Jakub laterale




Il ritorno di Simon Dexter nudo

Non ricordo più da quanto tempo non scrivo un post su Simon Dexter. Evidentemente, troppo (soprattutto in considerazione del fatto che il post dedicato alla sua vita da modello è il più visitato di questo blog).
Sarà che non ha combinato granché negli ultimi mesi, ma oggi lo ritroviamo in tutta la sua lessaggine maialosa in una serie di scatti realizzati da Yasmine Petty.


Che a dire il vero, in questo scatto è molto meno lesso del solito. Lui stesso la definisce una delle sue foto migliori. Come dargli torto.
Certo, il pisello - il suo elemento più maialoso - non si vede, ma se ne intuisce la silhouette elefantiaca sotto la mutanda Armani. 



Lee Kholafai da urlo a Laguna Beach

Iniziamo questo giovedì di fine settembre con gli scatti più maialosi che io abbia mai postato del mio amante (ma-ancora-lui-non-lo-sa) Lee Kholafai.


L'autore è Bogdan Morozovskiy, che mi ha piazzato Lee tutto bagnato su una spiaggia, con muscolo che progressivamente si svela.



mercoledì 29 settembre 2010

Maialino a caso | Floreale




Maialino a caso | Alle parallele




Maialino a caso | In spiaggia




Jesus Luz in uno spot tedesco

Jesus Luz è finito a fare uno spot per mirapodo, un online store tedesco specializzato in scarpe.


Se io mi trovassi davanti Jesus che mi fa 'sto balletto, sarei anche disposto a scaraventare per terra il mio mac (con delicatezza, magari, così non si spacca...).



Benvenuto Leebo Freeman

Nei ranghi dell'agenzia Adam di New York ho appena scovato un giovane modello emergente che viene dalla Florida.


Si chiama Leebo Freeman e ha 22 anni.



Adam Franklin al mare

Ricordate Adam Franklin e la sua adorabile fossetta?
Bene, oggi ce lo ritroviamo in versione manzo da spiaggia in questi scatti di Kristopher Kelly.


L'altra volta non mi ero soffermato a commentare il pacco, ma pare anch'esso un elemento di pregio.



martedì 28 settembre 2010

Maiali a caso | Baptiste retro




Maiali a caso | Baptiste fronte



Non c'è che dire, Karl è proprio un uomo fortunato.

Il nuovo amico di Scott Herman

Nella ricerca motivazionale per il mio ritorno in palestra non poteva di certo mancare il buon vecchio Scott Herman, che nel suo ultimo video si fa accompagnare da un nuovo amico niente male.



Non ho ben capito come si chiami il manzello (Clark?).



David Costa per ES Collection

Non potete immaginare la mia sorpresa (e la mia gioia) nello scoprire che David Costa è il nuovo testimonial della linea Sport di ES Collection.


Dopotutto, come poteva mancare David alla pletora di manzi che affollano le pubblicità del brand?



Lee Kholafai e la schiena scottata

Quando da piccolo andavo a prendere il sole, mia mamma si raccomandava sempre di mettermi accuratamente la crema. Cosa che puntualmente non facevo, salvo poi passare giorni a casa ricoperto di fastidiose vesciche cosparse di Foille.
Pare che nemmeno Lee Kholafai abbia usato un'adeguata protezione solare (la faccia non si vede, ma vi assicuro che è lui).


Io avrei abbassato un po' di più il costume per mostrare meglio lo stacco bianco-rosso...
Caro Lee, se vuoi, il Foille te lo metto io (o anche del semplice doposole).


Manzi in palestra in Instinct Magazine

Negli ultimi giorni ho un po' trascurato il blog perché ero impegnato nei festeggiamenti del mio xxesimo compleanno. Festeggiamenti parecchio impegnativi dal punto di vista del tasso alcoolico, reiterati nel corso dell'ultima settimana. Ora che mi sono quasi ripreso, riprendo il tran tran quotidiano con un anno di vita in più e tanti buoni propositi per il futuro (che come sempre rimarranno disattesi).
Fatto sta che, tra i vari regali ricevuti, mi ritrovo con un abbonamento in palestra. Come sapete, sono anni che non frequento certi luoghi, vuoi per la mancanza di tempo, vuoi per l'avversione per qualsiasi forma di fatica fisica che non sia giocare con la Wii.
Stamattina però mi sono ricordato del perché un tempo mi piaceva andare in palestra, vedendo questo editoriale di Instinct Magazine realizzato da Vincent Dilio.


Lui è Sean Sullivan della Major.


mercoledì 22 settembre 2010

Intuendo le forme di Renato Ferreira

Proseguiamo sull'argomento maiali brasiliani (oggi va così...) con questo scatto in arrivo direttamente dal twitter di quel prezioso gnocchetto che risponde al nome di Renato Ferreira.


Bene. Ora nemmeno il pisello di Renato è più un mistero: pare di lunghezza nella norma, ma dalla larghezza interessante. Pare.
Chissà poi perché ha un Buddha al collo. Mah.


Maiali brasiliani all'istituto di bellezza

Visto che da un po' di tempo a questa parte c'era penuria di maiali brasiliani, oggi vi regalo questo video di uno shooting del (mai sentito) brand W for Up per il prossimo numero della sua rivista, che vede un buon numero di gnocchi pettoruti passare una giornata in un istituto di bellezza, tra maschere facciali e massaggi rilassanti.


Ho trovato un altro lavoro che vorrei fare: il massaggiatore di gnocchi.
No, scusate, possiamo parlare del massaggio alla chiappa del manzo? Potrei passarci ore, come tornare bambino quando giocavo col pongo.


martedì 21 settembre 2010

Peter Le a spasso per New York

Peter Le ha voluto condividere con noi il suo soggiorno a New York con questo filmino delle sue vacanze: 7 noiosissimo minuti di lui a zonzo per la Big Apple.
Non so voi, ma io l'ho mandato avanti più volte, giusto per trovare qualche scorcio del fisichello di Peter.


La cosa che più mi balza all'occhio è che Peter si veste mediamente di merda. Rende meglio nudo (qui, qui e qui).


Stephen Bamber secondo Rick Day

Rick Day sa sempre come regalarci grandi soddisfazioni. La soddisfazione di oggi si chiama Stephen Bamber, modello in forze alla Major di New York.


La cosa che più mi intriga è il vitino da vespa, seguito un magnifico stacco di chiappa.



I due gnocchi di The Fighter

Giusto due precisazioni prima di vedere il trailer qui sotto:
1. Mark Wahlberg mi fa sesso dai tempi delle pubblicità Ck
2. Christian Bale ha avuto numerosi picchi in fatto di gnoccheria (uno su tutti, American Psycho) e pochissime cadute (The Machinist, ma fortunatamente si è poi rimesso in forma per Batman).
La morale? Questo The Fighter è un film assolutamente da non perdere.



Il film sarebbe ancor più interessante se a un certo punto avesse una svolta alla Brokeback Mountain, ma ho come la sensazione che non succederà.


giovedì 16 settembre 2010

Charlie Hunnam sulla cover di Men's Fitness

Per lui mi ero già preso una cotterella ai tempi di Queer as Folk (la versione originale inglese) nei panni del giovane verginello Nathan. Qualche anno dopo ho poi avuto modo di scoprire le evoluzioni del suo fisichetto in Hooligans. Ed ecco ora Charlie Hunnam ai giorni nostri sulla cover del numero di novembre di Men's Fitness.


Barba da homeless a parte, è sempre un gran gnocchetto. Peccato che lo si veda così poco al cinema o in tv.

[via Oh No They Didn't]


mercoledì 15 settembre 2010

Cristiano Ronaldo e la cameriera, il video completo

Dopo il teaser dell'altro giorno, ecco la versione integrale dell'ultima fatica di Cristiano Ronaldo per Armani. Il titolo è abbastanza scontato: Housekeeping.


Hai capito che arguta la cameriera?
Ripeto, io gli avrei fatto ben di peggio.



martedì 14 settembre 2010

Brian Austin Green arriva a Wisteria Lane

Magari sono l'unico sulla faccia della terra a non saperlo, ma la notizia mi ha sconvolto: Brian Austin Green entrerà nel cast di Desperate Housewives nei panni di un sexy tuttofare che pare metterà zizzania tra Bree e il nuovo personaggio di Vanessa Williams (Wilhelmina Slater, per intenderci).


Quindi volete dirmi che David Silver ha finalmente notato che sua moglie Donna è una cessa musona e dopo qualche anno di matrimonio l'ha mollata per andare a vivere nei sobborghi, ritrovando se stesso dedicandosi a un lavoro umile? Beh, nel frattempo ha anche fatto qualche viaggio avanti e indietro nel tempo per salvare suo nipote John Connor, ma si sarà stancato di mettersi gli anfibi.



Chiappa a caso | Slip bianco



Chiappa a caso | Boxer giallo



La nudità di Nuno Branco

Vi avverto: sto per postare del materiale che potrebbe mandare all'ospedale alcuni di voi per infarti, sincopi o sbalzi di pressione sanguigna. Siete avvertiti: proseguite a vostro rischio e pericolo.
Ma andiamo con ordine...
Abbiamo già avuto modo di apprezzare la poesia del posteriore di Nuno Branco nella retrospettiva sulla chiappa secondo Dylan Rosser.
Certo, non fa mai male rinfrescare un po' la memoria e quindi vi ripropongo lo scatto in questione.


Questo è quello che io chiamo un eccellente punto di partenza...



lunedì 13 settembre 2010

Christopher Fawcett e le mutande orrende

Per la serie "cosa-non-si-fa-per-vivere" ecco il prestante modello Christopher Fawcett in alcuni scatti per Undergear.


Fin qui, direte, nulla di strano. E in effetti ho deciso di procedere per gradi, iniziando col farvi assaporare il corpo di Chris: fisico asciutto con una sfiziosa cicatrice a lato del capezzolo destro, viso delicato con occhi da cerbiatto (ma anche - per essere spicci - un'importante cappella che ponza verso il basso).



Scott Herman alla VFNO di New York

Se qui alla VFNO di Milano uno gnocco sconosciuto si è messo in mutande per La Perla, all'evento newyorkese medesima sorte è toccata a Scott Herman per Diesel.


Anche lui lo porta verso il basso.



Lee Kholafai e la canotta bagnata

La canotta - specie se bianca - è uno di quegli indumenti che in molti si ostinano a portare, ma che rende giustizia solo a pochi.
Tra questi, c'è sicuramente Lee Kholafai, che qui vediamo con canotta bianca mediamente smammellata e bagnata quel tanto che basta per intravedere un accenno di capezzolo e di addominale.


Uno scatto che fa tanto uomo rude d'altri tempi, un po' alla Marlon Brando in Un tram che si chiama desiderio (paradigma insuperabile della maialosità dell'uomo in canotta).



venerdì 10 settembre 2010

Cristiano Ronaldo per Time Force

Non mi è ancora calato l'ormone per il teaser di Armani di ieri, che già mi ritrovo Cristiano Ronaldo in un nuovo spot che non manca di sottolinearne la gnoccheria. Stavolta è il turno di Time Force, per la promozione di un orologio (ma, sinceramente, chissenefrega! l'importante è godere dei suoi addominali).


Temo che ormai Cristiano passi più tempo in teatri di posa che sul campo di calcio. A noi va benissimo anche così, basta solo che non perda la mirabile forma fisica.
Eccolo alla presentazione dell'orologio.


Le maniche di quella maglietta sembrano sul punto di esplodere da un momento all'altro. L'orologio, comunque, è orribile.


Il meglio della Vogue Fashion's Night Out

Purtroppo, ieri sera non sono riuscito a intrattenermi con Luca Argentero. Ammetto di averci provato, ma dopo dieci minuti passati schiacciato sulla vetrina di Intimissimi in mezzo a un'orda di femmine urlanti, sono scappato a gambe levate.
Ho tuttavia avuto il piacere di trovare un ottimo sostituto maialoso nella vetrina di La Perla in Monte Napoleone.


Senza nulla togliere ad Argentero, questo si porta addosso il triplo dei maiali. Non so come si chiami, ma sono già un po' innamorato di lui.



giovedì 9 settembre 2010

Luca Argentero alla Vogue Fashion's Night Out

Come sapete, non ho il minimo interesse per le mutande di Intimissimi (e mi sembra anche un filo fuori luogo che partecipi a una manifestazione di Vogue), ma come potrei perdermi un simile gnocco?


Ho solo una perplessità: Luca Argentero sarà (s)vestito così stasera?
Tra un paio d'ore avrò la risposta...


Cristiano Ronaldo e la cameriera

Nel giorno in cui gli occhi di tutta Italia sono puntati su Milano per la Vogue Fashion's Night Out, il buon vecchio Giorgio Armani ci regala un teaser del nuovo video che vede protagonista il re dei maiali Cristiano Ronaldo.


Fossi stato al posto della cameriera, io gli sarei saltato addosso, anche a costo di finire in ospedale per fratture multiple.
Stasera un salto da Armani lo faccio - vuoi mai che salti fuori a sorpresa Cristiano? Ma prima passerò da Intimissimi a farmi autografare le mutande da Luca Argentero (dove ci sarà anche quella stronzetta della Shayk, la fidanzata di Ronaldo - appunto...).


mercoledì 8 settembre 2010

Chiappa a caso | Lenny in doccia



Scatto datato, ma sempre utile per ricordare come siano due chiappe perfette: lui è uno dei pochi uomini che può eseguire mirabili duetti con le sue chiappe.


Separati alla nascita?

Non so assolutamente a quando risalga questa foto. Mi fa comunque notare una discreta somiglianza tra il mio Zac Efron e Nate Archibald (o Chace Crawford che dir si voglia).


Nonostante il sudore che gli imperla la fronte, Zac mi resta insuperabile: Chace sembra il fratello autistico, un po' alla Rain Man.


Chiappe fraterne

Mi pare di non avervi mai parlato dei Jonas Brothers. Ora. Non so voi, ma io ho dei seri problemi ad associare un nome a una faccia.
Taglio quindi la testa al toro, postando questo scatto che ritrae le chiappe ben fasciate in pantaloni da baseball di due dei fratelli Jonas, durante una partita dei Road Dogs (pare che il terzo fosse malato).


Da questa prospettiva, mi dimostra più simpatia N(ick?).


Ryan Phillippe e Mark Salling a Puerto Rico

L'incontro potrebbe entrare negli annali della maialosità: l'eterno gnocco Ryan Phillippe ha passato il weekend a Puerto Rico per un qualche evento benefico (ovviamente non ci interessa saperne di più) e per passare il tempo ha pensato bene di intrattenersi in ammollo nell'oceano con un newcomer maialoso, quel Mark Salling di Glee, di cui tanto apprezziamo il viso (ma un po' meno il fisico).

Sarà che Ryan ha accompagnato gli ultimi dieci anni della mia vita, dal giorno in cui lo scoprii nei panni di Sebastian Valmont su una VHS (altri tempi!) noleggiata da Blockbuster, ma proprio non c'è storia: Ryan batte Mark 80 maiali a 2/3.



Maiali a caso | La sagra del manzo



Mi sento come un bambino in un negozio di dolci.

martedì 7 settembre 2010

Infatuazione per Bleu de Chanel e Gaspard Ulliel

Qualche giorno fa a Heathrow mi sono imbattuto in un corner che promuoveva Bleu de Chanel, la nuova fragranza maschile della maison francese. Attirato da una maxi foto di Gaspard Ulliel, mi sono spruzzato il profumo ed è stato subito amore.
Più o meno lo stesso sentimento che provo per Gaspard guardando lo spot diretto da Martin Scorsese.


Quant'è cresciuto bene 'sto Gaspard. Se anche lui volesse trovarsi al Palais de Chaillot il 18 settembre, potremmo fare una seratina a tre con Jude.


Jude Law per Dior Homme

Quel perfetto esemplare di gnocco britannico di Jude Law è stato diretto dal fu Mister Ciccone Guy Ritchie in questo cortometraggio per Dior Homme intitolato Un Rendez-Vous.


Caro Jude, tra dieci giorni sarò a Parigi: ti aspetto alle 20.30 di sabato 18 settembre lì al Palais de Chaillot. Per la cena, prenoto io. Tu però vieni con quell'auto, che ci tengo a farci un giro per le vie di Parigi.

PS: per chi la volesse scaricare, la colonna sonora del corto è Exogenesis Symphony Part I dei Muse. Bella, non la conoscevo.


Lo strip di Charlie Williams

Aspettavo da tempo contributi video dall'ultima edizione di Broadway Bares, soprattutto perché ero curioso di vedere cosa aveva combinato quel bocconcino di Charlie Williams.


Eccolo in versione sexy fattorino d'albergo.



lunedì 6 settembre 2010

Maiali a caso | Orgogliosa protuberanza



Lui è Andrew Stetson, modello canadese, classe 1979. Chapeau.

Maiali a caso | Desolata piattezza



[via Tap That Guy]

Maiali a caso | In calzamaglia



Dal libro Mucho Macho di Rubendario.

Jamie Stroud balla con Reese Rideout

Per una volta, quel pirla di Jamie Stroud ha fatto un video di cui capisco il senso.
L'assunto è semplice: perché YouTube è pieno di video di inutili squinzie che ballano discinte, mentre di uomini non c'è nemmeno l'ombra?
Ecco quindi, che in nome della parità dei sessi, Jamie si lancia in un balletto conturbante con un altro pornoattore gay, Reese Rideout.


Sarà perché i due si muovono come due sfrante la domenica sera al Borgo, ma non trovo un gran tasso di maialosità.
Apprezzo comunque l'intento.


Nick Ayler in DNA Magazine

Quando sono in vacanza, sono solito depurarmi da qualunque tecnologia (eccezion fatta per le mail e facebook, ma ormai sono elementi imprescindibili per l'esistenza di ogni essere umano, come la carta igienica e la nutella). Ecco perché mi sono perso quel gran gnocco di Nick Ayler sulla cover del numero 128 di DNA, dedicato agli uomini più sexy del pianeta.


Tutto bagnato, con costume bianco e birillo ben in vista: un tuffo al cuore.
La notizia non sarà proprio freschissima, ma non posso non postare questi scatti di Richard Gerst.



Nikita, giovane maialino russo

Per iniziare le nuove sfide settembrine con il piede giusto, cosa ci può essere di meglio di un giovane maialino russo fotografato dal solito Andrei Vishnyakov?


Si chiama Nikita. Come la protagonista del film di Besson. Ma lui è più gnocco.


Ritorno dalle vacanze

È ormai passato più di un mese dal mio ultimo post e faccio ammenda per non avervi più dato mie notizie per tutto questo tempo.
Come vi avevo preannunciato, ho passato queste settimane alla ricerca della maialosità direttamente sul campo. Ho intravisto ingombri di dimensioni elefantiache negli slip di giovani toscani impegnati a giocare a beach volley. Ho gustato gli interessanti scorci frontali e posteriori regalati da costumi bianchi marcati aussieBum. Ho udito l'armonioso richiamo delle chiappette scultoree di un maialino cristianoronaldesco, che se ne stava disteso a chiappe all'aria su una spiaggia croata. Ho visto proprietari di cocktail lounge alti un e sessanta, ma con due pettorali che ci potevi appoggiare sopra il vassoio. Ho incontrato maiali neri dai bicipiti ipertrofici a spasso per le strade di Soho. Ho apprezzato ogni singolo muscolo di Oliver Thornton nei panni di Adam/Felicia sul palco del Palace Theatre. Per chiudere in bellezza, l'altra sera sono andato al cinema a vedere Somewhere di Sofia Coppola: il film è imbarazzantemente noioso e inutile, ma almeno ho incrociato Walter Nudo in canotta e bermuda (io ero con jeans, T-shirt, maglia e sciarpa - giusto per dare l'idea di come i muscoli possano riparare dal freddo). 

Ora. Voi direte: e dopo tutta 'sta solfa, non hai nemmeno una foto da postare?
Ebbene sì, non ne ho. Giuro che ho provato a fotografare gnocchi maialosi in giro per la strada, ma, vuoi per la scarsa potenza della camera dell'iPhone, vuoi per la mano tremolante, non sono riuscito a ottenere nulla di decente. Dovrò fare ammenda anche per questo.
Fortunatamente per noi, la rete è sempre ben fornita di materiale maialoso, per cui da oggi - penso con una certa continuità - tornerò ad allietarvi le vostre giornate lavorative.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...