martedì 22 giugno 2010

Grant Bowler approda a True Blood

In linea con la regola "se non sono pettoralati, non li vogliamo", ecco che True Blood accoglie nel suo cast un manzo televisivo del calibro di Grant Bowler. Qui lo vediamo nel secondo episodio della terza stagione, trasmesso domenica sera negli States, nei panni del motociclista licantropo Coot.


Se fossi Sookie, non capirei più niente, con tutti i manzi che mi ronzano intorno. Per parte mia, sto valutando di trasferirmi a vivere a Bon Temps.



Nato in Nuova Zelanda, ma cresciuto in Australia, Grant è del 1968 ed è già stato visto in serie di successo come Ugly Betty e Lost.
In Lost l'ho notato giusto di striscio, visto che non si è visto molto. Ma in Ugly Betty i miei occhi erano tutti per lui, soprattutto nell'ultima stagione. Ecco perché.


Nell'episodio ambientato a Barbados, vediamo Grant uscire dall'acqua, con un forte richiamo a Daniel Craig e all'analoga scena di Casino Royale. Bella lotta tra Grant e Craig! Nell'indecisione, me li prenderei entrambi.


Wilhelmina è una gran paracula a limonarsi uno gnocco del genere.


In questa scena mi sono interrogato a lungo sul diametro dei capezzoli di Grant. Sarei curioso di misurarglielo.
In un altro episodio, eccolo dare vita a una delle fantasie erotiche più diffuse: del sano sesso in carcere.


Tutte le caps le ho prese da Superherofan, dove ho scovato anche una chicchina che non so da dove provenga.


Una gran chiappa da maiale stagionato. Mi parla in maori.


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...