venerdì 2 aprile 2010

La chiappa secondo Dylan Rosser

Visto il lungo weekend che ci attende, ho deciso di regalarvi un argomento che possa alleggerire la noia delle feste comandate.
Ecco quindi che torno a parlare di Dylan Rosser, di cui ho già avuto modo di parlare spesso. Oggi però mi è preso lo sghiribizzo di passare in rassegna i suoi lavori secondo l'ottica - a me molto cara - dell'estetica della chiappa.
Vi servo quindi il risultato di questa faticosissima ricerca, con una bella retrospettiva delle migliori chiappe immortalate da Dylan, a cui la natura ha donato un talento innato nel far parlare le chiappe.


Iniziamo con qualche scatto dal taglio a filo chiappa. I modelli sono, in ordine: Rick, Zach N, Zach (senza N) e Henry.


Apprezziamo ora la rotondità di queste chiappe viste lateralmente. Sono di Orlando e Adam Coussins.


Ecco ora il mio adorato Jakub Stefano (il cui culo però non è strepitoso... troppo allungato) e tale Peter H.


Questi due - Matthew e Nuno Branco - hanno le chiappe molto simili (a dirla tutta, anche il taglio di capelli): molto muscolose, potrebbero fungere da cavatappi. Tra i due comunque preferisco Nuno (per la schiena).


Posto ora due scatti che ritraggono tale Alex. Nel secondo forse le chiappe passano in secondo piano.



Proseguiamo con due, come li definirebbero all'estero, bubble butt. I loro proprietari sono Alan e Rafael.


Chiudo con un paio di scatti di uno dei culi più dotati di favella che abbia mai avuto modo di vedere. Il modello è Anthony.  Si meriterebbe una statua in Piazza Duomo.



Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...