giovedì 15 aprile 2010

La chiappa secondo Andrei Vishnyakov

È tempo di una nuova retrospettiva dedicata all'estetica della chiappa. Oggi è il turno del fotografo Andrei Vishnyakov, che abbiamo avuto modo di conoscere nel post dedicato ad Anatoli.
Andrei è un 26enne russo con un portfolio pieno gnoccheria e maialitudine. Mi approccio all'argomento chiappa partendo da alcuni scatti in cui l'oggetto del nostro interesse è castamente coperto da underwear. 

Nonostante la mutanda, l'efficacia comunicativa della chiappa non risulta minimamente danneggiata.
A riprova di questo assunto, ecco altri quattro scatti. Nel quarto, le chiappe più parlanti.


È però ora di levare anche l'ultimo brandello di tessuto e goderci l'oggetto del disquisire senza filtro alcuno.


Ecco un paio di scatti a colori. Il primo culo, però, ha un che di inquietante. Troppo muscoloso.


Torniamo quindi al bianco e nero, con un'armonia di chiappe parlanti.


Ho molto apprezzato queste due variazioni sul tema "Lezioni di calligrafia". Oltre a parlare, queste chiappe sanno pure scrivere.


Chiudo con lo scatto(/le chiappe) che preferisco. Che poi il modello è sempre quello di sopra con le mutande. Si chiama Roman.



Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...