mercoledì 31 marzo 2010

I giovani maialini di NAME

NAME è un magazine online di prossima apertura. Per ora ha giusto i profili facebook e twitter. Ma abbiamo avuto modo di trovare già pane per i nostri denti.
Il fotografo Kai Z Feng ha infatti realizzato questi scatti per lanciare la nuova testata, con alcuni giovani talenti del cinema e della moda. In particolare, a noi interessano questi quattro maialini, tutti di giovane età, ma già - chi più, chi meno - molto famosi.
Ecco l'attore/modello Alex Pettyfer e il modello/fidanzato della Osbourne Luke Worrall.




martedì 30 marzo 2010

Ivan Scannell fotografato da Simon Le

Ho già avuto modo di esprimere le mie perplessità sul viso di Ivan Scannel. Ma siccome, in fin dei conti, il pettorale vince sempre sul viso, ecco che ritorno a parlare di lui, con questi scatti realizzati da Simon Le.


A quanto pare la preparazione in vista delle Olimpiadi di Londra procede bene: sembra, se possibile, addirittura più pompato dell'ultima volta.


Tony Ward senza veli in WAD

Che Tony Ward ci piaccia, non è una novità. Dopotutto, in questi mesi abbiamo parlato di lui già un paio di volte.
Sull'ultimo numero di WAD, però, ritroviamo Tony come eravamo abituati a vederlo un paio di decenni fa. Svestito. E con i gioielli all'aria (solo in uno scatto, però).


Non possiamo che apprezzare.
L'immagine di nudo frontale nel seguito del post (NSFW).


Marlon Teixeira al naturale

Dopo tre giorni di astinenza dal mio blog, riprendo oggi l'attività quotidiana con alcune digitals del maiale brasiliano Marlon Teixeira da un recente casting call di MTC. Lui dimostra tanta gnoccheria anche senza l'uso di photoshop e simili.
Spero mi perdonerete l'assenza.


Adoriamo tutto, tranne la catenina con crocifisso.



venerdì 26 marzo 2010

Le chiappe di Rick F

Avrei potuto fare un semplice update del precedente post dedicato all'ormai celebre Rick F, centesimo maiale in The Male Form di Dylan Rosser. Ma il baldo australiano sta diventando uno dei nostri preferiti e i due nuovi scatti che ho trovato, sebbene di bassa risoluzione, si meritano un post tutto per loro.
Soprattutto il secondo.
Ecco Rick in versione mutandata da fronte.




Ray Santiesteban, maiale dalla Florida

Venerdì sta quasi per finire. Per augurarvi un buon inizio di weekend, vi omaggio di alcuni scatti realizzati da Rick Day con un bel maiale di 21 anni in arrivo dalla Florida: Ray Santiesteban.


I pettorali sono ipnotici.


Educazione sessuale con l'iPod

Dopo l'educazione sessuale con le penne, ecco che l'idea è stata declinata paro paro con i prodotti di casa Apple.


Niente di nuovo, insomma. Ma comunque passabile. Anche se con le penne risultava decisamente più naïf ed efficace.


I nudi creativi di Sylvain Norget

Sylvain Norget è un fotografo di Bordeaux che non ha certamente problemi di timidezza o freni inibitori di qualsiasi genere. Nei suoi lavori ama infatti mettersi in mostra, spesso completamente nudo.
Per noi non è certo un problema. Dopotutto, concordiamo pienamente con lui quando afferma che "Nudity is not a sin and this is just fun".
In particolare, Sylvain porta avanti da mesi il progetto BUT.PORTRAITURE, un'esplorazione sul tema del nudo attraverso gli autoritratti del fotografo.

Chiaramente non dedico un post a Sylvain in quanto gnocco. La cosa che più mi piace nei suoi scatti è lo spirito creativo e la sottile ironia che li caratterizza (nel seguito del post altri scatti NSFW).


giovedì 25 marzo 2010

La vita da modello di Simon Dexter

Dopo il post dedicato alle quotidiane amenità del buon Simon Dexter, dedico oggi un consistente post alla sua carriera da modello (o presunta tale).


Ricordiamo per inciso che Simon ha un passato nel porno, come modello di Sean Cody (provate un po' a cercarlo con lo pseudonimo di Harley...). Particolare che assumerà rilevanza man mano che scorrerete questo post.


Il maialino iper-pompato di Guys with iPhones

Come promesso ieri, ho controllato Guys with iPhones alla ricerca di un nuovo autoscatto di Roger Huerta.
Purtroppo per noi, di Roger non v'è traccia.
Mi sono tuttavia imbattuto in questo giovane maialino che ha destato la mia curiosità.



Maialino nudo da McDonald's

Il video di questo giovane maialino mi ha colpito per la simpatica inutilità dell'azione che compie. Seduto a un tavolo del Mac, come se nulla fosse, si leva i pantaloncini e se ne va via completamente nudo.


Lui è magretto. Ma che belle chiappine sode.
Notare le espressioni divertite dei panzoni buontemponi degli altri tavoli. Nei Mac che frequento io regna sempre la tristezza.


Gnocchi a spasso per DKNY

Pensate di essere a Manhattan a passeggiare per le vie della città. A un certo punto, ecco che ti si palesano davanti 5/6 gnocchi tutti abbigliati in maniera simile.
Peccato non sia la realtà, ma solo la nuova campagna DKNY Men.


Uff, che noia 'sti colori neutri. Qualche tocco vivace non guasterebbe.


Rick F, il centesimo maiale di Dylan Rosser

L'abbiamo visto qualche giorni fa sulla cover del nuovo book di Dylan Rosser 100.
Ora possiamo gustarci altri scatti di questo Rick F, australiano di 31 anni, a cui Dylan Rosser ha concesso l'onore di essere il centesimo maiale del sito The Male Form.
Ottima scelta.


Il corpo è a dir poco perfetto.


mercoledì 24 marzo 2010

Roger Huerta si posta su Guys with iPhones

Era qualche giorno che non facevo un salto su Guys with iPhones. Oggi, spippando tra le pagine del sito, ho trovato questa foto. A dire la verità, tra tutte quelle presenti è una delle più caste, ma il tipo ha addosso un maiale di dimensioni titaniche.


Aggiungerei che sotto il pantaloncino blu si può notare un'interessante montagnola.
Ho poi scoperto che il tipo nella foto non è uno sconosciuto. Trattasi infatti di Roger Huerta, virtuoso delle arti marziali miste (non chiedetemi cosa siano) di origine messicana. Lo vedremo presto anche nella versione cinematografica del videogame Tekken - penso in un ruolo marginale.
Nei prossimi giorni non mi staccherò più da Guys with iPhones. Vuoi mai che Roger posti delle foto un filo più spinte?


Le digitals di Lee Kholafai

In arrivo fresche fresche da Major Models NYC le digitals di Lee Kholafai realizzate da David Todd.
Forse non ne ho mai parlato, ma a me Lee fa sangue come pochi altri.
Eccolo con la maglia della salute.



Weekend agreste per i manzi di ES Collection

Solita infilata di manzi per il nuovo video del backstage di ES Collection per l'estate 2010.
Stavolta i manzi in questione se ne sono andati a fare un weekend a Prado Rebelde, agriturismo catalano dichiaratamente gay-friendly.


Cari manzi di ES Collection, la prossima volta avvertitemi, così mi prenoto una camera pure io. Prometto, non vi disturbo. Me ne starei appollaiato sulla finestrella a rimirarvi dall'alto.


JR Smith, cestista in mutande

È successo ieri sera al Madison Square Garden di New York, durante la partita dei New York Knicks contro i Denver Nuggets.
Non so cosa gli sia capitato, fatto sta che, a un certo punto, il giocatore dei Nuggets J.R. Smith si è ritrovato con i pantaloncini calati, offrendoci uno scorcio sulle sue mutande. E sulla sodità del contenuto. Chapeau.


J.R. Smith, classe 1985, è un manzo di 198 cm per 100 kg. Chissà quanti maiali riesce a portarsi addosso.


Le chiappette di Gabriele Rossi

Tendenzialmente non guardo la tv italiana. Men meno le fiction nostrane. Oggi però parlo di Gabriele Rossi, un maialino nostrano, attualmente nel cast di Tutti pazzi per amore 2. Serie di cui ho visto la prima puntata l'anno scorso e che ho subito abbandonato per noia.


Fino a due ore fa non sapevo nemmeno della sua esistenza. Ma il motivo che mi spinge a dedicargli un post è la scena qui sotto, in cui Gabriele ci mostra il suo culetto tutto nudo.


Il fisico e il viso non mi dicono granché. Ma quel culetto ha una discreta parlantina.
Sono comunque sconvolto dal fatto che Raiuno abbia trasmesso un culo maschile in primetime. Vuoi mai che qualcosa stia cambiando in Italia? Mmh...
E comunque lei eviti pure di fare la verginella impaurita, che tanto non ci crede nessuno.


martedì 23 marzo 2010

Il viso di André Douglas

André Douglas è il maiale che mi ha fatto scoprire la fotografa Maya Guez. Oggi lo ritrovo in un servizio di The Contributing Editor dedicato a sette gnocchi di colore, fotografati da Jules Schratter.


Abbiamo già avuto modo di apprezzare il suo corpo.
Ora è il momento di concentrarci sul viso. Da svenimento.


Carlos Freire, gigolo maialoso in Collezioni Uomo

Torno a parlare del Brasile con uno dei maiali più interessanti partoriti da questa splendida nazione: Carlos Freire, classe 1985.
Nell'ultimo numero di Collezioni Uomo dedicato alla PE 2010, Carlos compare in un servizio dal titolo Private gigolo realizzato dal fotografo Markus J. Diyanto.


Altro che Richard Gere: apprezziamo molto di più questo giovane brasileiro.


I maialini di David DeCoteau

Dunque. Il video, come al solito, me l'ha consigliato YouTube. Per quanto riguarda l'argomento, ho una discreta conoscenza in ambito cinematografico, ma per scoprire chi fosse questo David DeCoteau ho dovuto fare una ricerca in wikipedia.
Ho quindi scoperto che trattasi di un regista specializzato in produzioni a basso budget di horror omoerotici. Genere curioso.
Qualche appassionato si è divertito a montare le scene più interessanti delle sua vasta produzione, con decine di giovani maialini sulle note di Sexy Back (anche se non capisco perché ci sia solo la base...): un ottimo questo compiendo delle opere di DeCoteau. Roba da scriverci una tesi sopra...


Qualcosa mi dice che questi film devono essere delle cagate pazzesche. Meglio limitarsi alla visione di questo video.


La vita quotidiana di Simon Dexter

Visto che oggi non so come ammazzare il tempo, mi sono lanciato nella consultazione del blog di Simon Dexter, dove il 26enne di Rockford, Illinois, ci parla della sua carriera di modello (o, meglio, di lui che cerca di diventare un modello affermato).
Ma, soprattutto, Simon ha preso gusto nel parlarci delle sue giornate in palestra, con tanto di autoscatti col cellulare nel corso degli allenamenti.


Vorrà forse rubare il lavoro al nostro Scott Herman? Non sia mai!


lunedì 22 marzo 2010

Tony Ward in Vogue Hommes International

Torno a parlare di Tony Ward, dopo la campagna Wrangler di qualche tempo fa, per questo servizio apparso su Vogue Hommes International, in cui capi da uomo leggendari incontrano una leggenda come il modello/attore/fotografo/stilista/pittore: trench, jeans e smoking su un corpo che sembra quello di un ventenne.


A 46 anni suonati, Tony è sempre un maiale da standing ovation. Questo primo scatto vale più di mille parole.


La campagna We Can Do It! dell'Open Artist Movement

Di questi tempi, si sa, la citazione è ormai diventata pratica comune. Ecco quindi che l'Open Artist Movement ha realizzato la campagna We Can Do It!, prendendo ispirazione dagli omonimi poster creati da J. Howard Miller per supportare le truppe nel corso della seconda guerra mondiale.


Negli scatti, personaggi più o meno noti dello showbiz americano supportano la causa del movimento LGBT mondiale.

The goal is to bring to life modern iconic individuals, by depicting them as powerful and not victims...

Apprezziamo la causa. E apprezziamo ancora di più alcuni dei soggetti ritratti negli scatti.


Francisco Lachowski per T.I for men

L'ultima fatica del nostro Franceschino è stata la campagna PE 2010 per il brand (penso coreano) T.I for men. Lui è sempre a-do-ra-bi-le. E ci fa piacere che stia lavorando così tanto. Speriamo non si stanchi troppo...


Bella 'sta pettinatura.


Il maiale siciliano Federico Amoroso

Iniziamo bene la settimana con alcuni scatti pubblicati dal fotografo Sam Scott Schiavo sul suo blog. Protagonista, un maialino in crescita che viene dalla Sicilia: Federico Amoroso, di 19/20 anni.


Mmmh, rispetto a qualche mese fa la faccia è un po' gonfia. Ma non per questo lo apprezziamo di meno.
Dopo il salto, alcuni scatti precedenti di Federico.


venerdì 19 marzo 2010

Rodrigo, supergnocco brasiliano

Mi perdonerete il francesismo, ma lasciatemelo dire: Merda che gnocco!
Inutile aggiungere altro.


Lui è Rodrigo, tipico maiale brasiliano, fotografato da Paulo Cabral.
Per me è parente di Hyugo. Anzi, sembra proprio lui...

[via YVY MAG]

Tyler e Anton in costume per Undergear

Dopo averlo visto posare per una linea di mutande orrende, Tyler Lough torna oggi qui sul Maiale con un paio di scatti in cui indossa costumi Tactics per l'online shop Undergear.


Sì sì, Tyler è proprio uno dei nostri maiali preferiti. Non c'è dubbio.



Vin Gough, angus irlandese

Io in Irlanda ci sono stato. E di gnocchi non ne ho visti molti (al massimo un paio di tipi discretamente passabili).
Forse dovevo passare dallo studio del fotografo Daniel Holfeld a Dublino. Mi sarei potuto imbattere in 'sto manzo di Vin Gough. Non ho ben capito se anche lui è irlandese. Nel qual caso, dovrei parlare più propriamente di angus.


Apprezzo la scelta di Virgilio per il tatuaggio. Che non mi dispiace affatto, anche perché un braccio simile è proprio la morte sua.
Spero solo che il bicipite non perda tonicità, se no sai che schifezza si ritrova...


In spiaggia col wonderjock AussieBum

Video in perfetto stile AussieBum per il lancio dei nuovi colori del tradizionale costume in nylon. "Tradizionale" per modo di dire, comunque, visto che i modelli sono dotati della nota tecnologia boosterjock, che esalta le forme di tutti gli gnocchi del video.


Certo che o sei un gnocco o con 'sti costumi risulti proprio un pirla. 


giovedì 18 marzo 2010

Le sigle TV secondo Fredde Gredde

Poche ore fa, Fredde Gredde ha uploadato sul suo canale YouTube un video in cui con rara maestria crea un medley di ben 22 sigle TV in soli 7 minuti: dai Simpsons a The O.C., dai Griffin a Friends. E meno male che non si è dimenticato di True Blood.
Lui è svedese ed è pure caruccio (anche se i denti staccati mi ricordano quelli di Madonna).




Le chiappe di James Marsden nel remake di Funeral Party

Gli americani, si sa, amano rifare la loro versione di film stranieri che hanno ottenuto un buon successo di pubblico. È il caso di Funeral Party, gustosa commedia inglese del 2007 diretta da Frank Oz
La versione USA di Death at a funeral, in uscita a luglio, prevede un cast di stelle e stelline hollywoodiane, da Luke Wilson a Chris Rock, da Zoe Saldana a Danny Glover.
Ma colui che a noi più interessa è solo lui, James Marsden, il Ciclope degli X Men. Quanto ci piace!
Come ricorderà chi ha visto il film originale, la sceneggiatura prevede una scena di nudo maschile sul tetto dell'abitazione. E chi mai poteva interpretarla? James, ovvio.
Ecco il clip.


Gran chiappe. Spero solo non abbia usato una controfigura. Di chiunque siano, chapeau.


Bon Bon per maiali [parte II]

Continuo subito il post precedente con due altre linee di Bon Bon Bodywear. Un filo meno appariscenti, più tradizionali. Forse più indossabili: Black & White e Colours.




Bon Bon per maiali [Parte I]

La mutanda dorata non è di certo una novità. Ricorderete che qualche tempo fa ci aveva pensato già Bikkembergs. Quest'anno è la volta del brand canadese Bon Bon Bodywear, con la linea Upgrade Gold.
La campagna ha un ché di D&G, sarà per l'ambientazione sportiva a cui negli ultimi anni ci hanno abituato i due siciliani, ma anche per la latente tamarraggine di questa palestra tutta dorata. Sobria, direi.


La mutanda non mi dispiace. Certo, non la si può definire una raffinatezza, ma quell'elastico dorato dà quel tocco di originalità che non guasta mai.


mercoledì 17 marzo 2010

Maiali a bizzeffe a Waikiki Beach

YouTube mi ha appena consigliato di vedere questo video. Giacché il titolo recita Men on Waikiki, come potevo esimermi dal cliccare play?
Ed eccomi trasportato sulla spiaggia di Waikiki, alle Hawaii, in mezzo a decine di maiali che se la cazzeggiano allegramente sotto il sole o con un tuffo nell'oceano. Non sono tutti strepitosi, ma si possono ammirare qualche muscolo e qualche chiappa di pregio.


Gran bel posto. Necessito di una vacanza.


Storia di camicie con Alexandre Cunha e Rob Clark

Come mi insegna la fashion guide PE 2010 della mia Bibbia (L'Uomo Vogue), quest'anno i colori pastello vanno un casino. E per l'appunto Fantasticsmag dedica all'argomento un servizio firmato da Christopher Sims dal titolo Shirt Story.
Protagonisti i modelli Alexandre Cunha e Rob Clark. Preferiamo il primo. Eccolo nel banner.


Io l'avrei volentieri lasciato senza camicia. Ma tant'è...
Altri scatti nel seguito del post.


martedì 16 marzo 2010

I maiali da spiaggia di Ed Olen

Giusto giusto due settimane fa ho dedicato un post al bel maialino californiano Jessie. Siccome l'argomento mi ha alquanto stuzzicato, nel frattempo ho raccolto informazioni sull'autore di quegli scatti, il fotografo Ed Olen, di Laguna Beach (in California, ovviamente).
Come ci dice sul suo profilo in Model Mayhem, ama scattare all'aperto sulla spiaggia. Cosa che anche a noi non dispiace granché. Già la spiaggia esercita un discreto fascino su di me, abituato al cemento milanese. Se poi ci metti uno gnocco, il tutto rasenta l'idillio. 
Ecco quindi una raccolta dei suoi lavori più maialosi.


Per dovere di cronaca, l'ultimo qui sopra è il pornoattore Reese Rideout.
Nel seguito del post, altri gustosi maiali da spiaggia con alcune immagini NSFW.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...